Pubblicato lo Studio monografico sulla regolazione giuridica dell’innovazione digitale del Prof. Avv. Tosi

DIRITTO PRIVATO DELLE NUOVE TECNOLOGIE DIGITALI. Riservatezza, contratti, responsabilità tra persona e mercato.

NEWS SOCI

Nuova uscita editoriale del Prof. Avv. Emilio Tosi, Managing Partner TOSI & PARTNERS HIGH TECH LEGAL e Direttore Esecutivo DIRITTO NUOVE TECNOLOGIE® - CENTRO STUDI PER L’INNOVAZIONE, con il volume “Diritto Privato delle Nuove Tecnologie Digitali – Riservatezza, contratti, responsabilità tra persona e mercato”, pubblicato nel 2021 la Giuffrè Lefebvre.

Si tratta del ventitreesimo volume della prestigiosa Collana Diritto delle Nuove Tecnologie fondata e diretta dal Prof. Avv. Emilio Tosi nell’ormai lontano 2003.

Il libro costituisce un fondamentale contributo allo studio dei profili civilistici delle nuove tecnologie articolato in quattordici capitoli distribuiti in cinque parti:

1. Mercati Digitali: piattaforme, algoritmi e regole;

2. Persona: riservatezza, dati personali e identità digitale;

3. Contratti: innovazione, asimmetrie e rimedi;

4. Forme elettroniche;

5. Responsabilità civili: rischio tecnologico e governo dell’innovazione.

Al centro dell’indagine dell’Autore troviamo il Codice Civile, il CAD, la normativa settoriale italiana ed europea, senza trascurare le recenti epocali proposte di riforma della Commissione UE come il Digital Services Act (DSA) and Digital Markets Act (DMA).
Particolare attenzione l’Autore riserva allo studio dei mercati digitali e dei nuovi beni immateriali, della tutela della persona, dei contratti delle nuove tecnologie – soffermandosi sui contratti ad oggetto e servizi digitali – delle regole contrattuali e delle forme elettroniche (debole, avanzata, qualificata e digitale). L’indagine prosegue con lo studio e la ricostruzione delle regole differenziate della contrattazione con particolare attenzione alla protezione dei consumatori, dell’ipertrofia informativa e dell’analisi dei rimedi.
Completa lo studio una disamina critica del quadro applicabile alla protezione dei diritti fondamentali della persona, alla riservatezza digitale, alla protezione dei dati personali e all’identità digitale nella società del capitalismo della sorveglianza.
L’Autore ricostruisce, inoltre, l’attuale e controverso tema della patrimonializzazione dei dati personali oltre che dell’ammissibilità e limiti della cessione dei diritti di sfruttamento economico dei propri dati personali. Si offre inoltre un’accurata analisi dei lineamenti essenziali della responsabilità civile dei motori di ricerca, social network e aggregatori di contenuti alla luce della recente emersione giurisprudenziale della gura degli ISP attivi.
Si affronta infine anche il tema complesso della responsabilità delle piattaforme digitali della società dell’informazione in relazione alla protezione dei contenuti digitali per violazione dei diritti di proprietà intellettuale e industriale.

Lo studio si chiude con la ricostruzione dello speciale regime della responsabilità oggettiva per trattamento illecito dei dati personali delineato dal GDPR UE segnalando l’emersione di evidenti funzioni di deterrenza e sanzionatorie ultra compensative a protezione della persona, interessato dal trattamento – consumatore, soggetto debole del rapporto asimmetrico di trattamento dei dati personali e in ultima istanza della trasparenza e correttezza del mercato della sorveglianza digitale, rectius di governo dell’innovazione.

Per ulteriori informazioni:Il volume - Diritto privato delle nuove tecnologie digitali (dirittonuovetecnologie.it)


Via Cesare Cantù 1 - 20123 Milano - Italia