White Paper: "Scenari transatlantici. L’agenda delle aziende per il futuro dei rapporti Italia-Stati Uniti in base alla survey di AmCham Italy

Presentati oggi i risultati dell'indagine condotta da AmCham con il Socio Comin & Partners.

NEWS AMCHAM

"Questo documento, realizzato insieme al socio Comin & Partners, è un importante testimonianza della storia del rapporto Italia-Stati Uniti e di come questa relazione, che è al centro dei nostri interessi e prospettive nazionali, sia - oggi più che mai - necessaria per costruire il rilancio dopo la difficile situazione che abbiamo iniziato a vivere circa un anno fa e che sta impattando in modo significativo le nostre vite e il nostro tessuto economico.

Come testimoniato dal Corporate Aid Tracker elaborato nel corso del 2020, gli Stati Uniti sono stati accanto all'Italia sin dall'inizio della pandemia, grazie all'opera delle aziende americane che hanno donato oltre 50 milioni di euro in aiuti nel corso dell'emergenza, nonché grazie all'Amministrazione americana e al memorandum che ha permesso all'Italia di beneficiare di 100 milioni di dollari in aiuti economici e sanitari. Non possiamo non citare l'impatto fondamentale dell'Operazione Warp Speed ("OWS") che ha favorito lo sviluppo dei vaccini attualmente lanciati o in fase di lancio, grazie ai quasi 18 miliardi di dollari investiti dal governo americano per ridurre al minimo i tempi di sviluppo dell'arma che dovrebbe accompagnarci fuori dalla pandemia.

In generale, possiamo ben affermare che senza la presenza americana non saremmo dove siamo ora, ma molto più indietro. Il piano da $1.900 miliardi di dollari varato dall'Amministrazione Biden avrà effetti benefici a livello globale, favorendo la ripresa italiana e stimolando l'economia produttiva, rafforzando la cooperazione transatlantica, che oggi deve ripensarsi rapidamente per rispondere alle nuove sfide che abbiamo davanti: dalla transizione ecologica al rafforzamento della cooperazione in ambito sanitario e tecnologico, da programmi di collaborazione transatlantici in ambito IA e per lo sviluppo delle infrastrutture digitali di ultima generazione (5G, 6G, ecc.) fino alla progettazione di nuove catene del valore più solide e sicure in grado di sopportare gli stress di eventi imprevisti.

Tutti questi elementi saranno al centro dell'agenda transatlantica, come evidenzia l'analisi dell'indagine che abbiamo condotto su un campione di CEO di nostre imprese associate, le cui risposte denotano positività rispetto alla capacità di affrontare efficacemente questi temi. Quel che mi inorgoglisce è il ruolo che viene riconosciuto ad AmCham Italy in questa relazione: strategico, al servizio non solo delle imprese ma anche a supporto delle istituzioni. Sono consapevole che tanti sono i miglioramenti che dovremo intraprendere per essere competitivi nel nuovo scenario che si sta delineando, tuttavia lo spirito che contraddistingue la nostra organizzazione, da 106 anni, mi porta a essere fiducioso che saremo capaci di vincere la nostra sfida e di contribuire al meglio a rafforzare la relazione tra Italia e Stati Uniti, che quest'anno festeggia i 160 anni di storia"

Simone Crolla, Mamaging Director, AmCham Italy  


Via Cesare Cantù 1 - 20123 Milano - Italia