Usa - Cina. Polarizzazione mondiale tra due grandi potenze. L'America vincerà la sfida

La partita giocata da Washington e Pechino non è solo economica, ma soprattutto geopolitica e strategica, perché dall'accordo tra queste due potenze passa l'intera sicurezza globale: dal controllo delle rotte di comunicazione digitalia quelle commerciali e infrastrutturali. Sono gli equilibri del XXI Secolo.

NEWS AMCHAM

Non voglio aprire questo articolo con prosopopee `a stelle e strisce'. Voglio riconoscere, invece, l'abilità con cui il presidente cinese Xi jinping sia riuscito egregiamente, negli ultimi tre anni, a incanalare l'ostilità dell'amministrazione Trump nei confronti di Pechino e a trasformarla nello strumento ideale per rafforzare il suo sostegno in patria e raccogliere maggiori simpatie all'estero.
Un indubbio successo diplomatico, ma poi è arrivata la pandemia, e il castello di sabbia su cui era costruita l'immagine cinese all'estero ha iniziato a sgretolarsi. Gli errori in cui è incappata Pechino nell'affrontare la crisi del Coronavirus passeranno alla storia come determinanti nei suoi rapporti. Innanzitutto, la Cina ha tentato in tutti i modi di sviare le indagini sulla pandemia nelle fasi iniziali. Subito dopo, Pechino ha lanciato una campagna martellante di diplomazia scientifica per vantare i successi ottenuti nel contenimento del contagio, come prova suprema della superiorità del modello cinese, una narrativa ampiamente smentita quando le forniture mediche inviate agli altri paesi
si sono rivelate difettose, con le conseguenti ripercussioni disastrose per l'immagine della Cina nel mondo. Oltre a peggiorare i rapporti tra la Cina e molti paesi - Regno Unito, Australia, gran parte dell'Europa, India e altri ancora - la pandemia ha inasprito le relazioni Cina-Usa, già da tempo deteriorate. Oggi, una delle poche cose che trova d'accordo democratici e repubblicani in America è proprio l'esigenza di adottare una linea più dura con la Cina. Questo significa che tutti gli sforzi per con l'Occidente. aggiustare i rapporti tra le due potenze ricadono su Pechino, anziché su Washington.
Ma andiamo con ordine, analizzando le diflèrenze tra i due Paesi - o meglio, i due mondi a sé stanti - che si contendono la leadership globale del XXI secolo.


Via Cesare Cantù 1 - 20123 Milano - Italia