Stati Uniti e Italia più vicini che mai.
Così l'Ambasciatore Eisenberg ai microfoni di Rai Radio 1

Il rapporto tra Italia e Stati Uniti è forte e unico, fondato su storia, valori e cultura comuni.

NEWS AMCHAM

Italia e Stati Uniti sono più vicini che mai in questo momento difficile per entrambe le sponde dell'Atlantico a causa della massiccia diffusione della pandemia di COVID-19. 

Così ha dichiarato l'Ambasciatore americano in Italia, Lewis Eisenber, ai microfoni della rubrica di attualità internazionale "Voci dal mondo" su Rai Radio 1.

"Gli Stati Uniti e l'Italia sono stati duramente colpiti dal Coronavirus. Sono profondamente rattristato dalle pedita di vite umane e porgo le mie piùà sentite condoglianze a quanti sono stati colipiti". Queste le parole di Eisenberg che ha anche ricordato l'annuncio del 30 marzo del Presidente Trump sul massiccio pacchetto di aiuti per l'Italia del valore di 100 milioni di dollari e il supporto di USAID, l'Agenzia degli Stati Uniti per lo Sviluppo Internazionale che stanzierà 50 milioni di dollari a favore del nostro Paese.

A queste generose somme si aggiunge il lavoro dei militari americani per coadiuvare l'assistenza in Italia in termini di forniture mediche, logistiche e di telemedicina.

Un plauso speciale l'Ambasciatore lo ha riservato alle imprese private statuitensi che, grazie al prezioso ruolo di coordinamento svolto da AmCham Italy, hanno donato al Paese quasi 35 milioni di euro per contribuire a combattere la pandemia.

"il rapporto tar Italia e Stati Uniti - ha concluso Eisenberg - è speciale, fondato su storia, valori e cultura comuni". Un legame che non cambierà ma anzi, in un momento di crisi come questo, vede il crescere di questa solida vicinanza.

 

QUI IL FILE AUDIO DELL'INTERVISTA COMPLETA


Via Cesare Cantù 1 - 20123 Milano - Italia